Tribunale di Roma, sez. VIII, ordinanza dell’11 gennaio 2018 – Omissione dell’interrogatorio del legale rappresentante della società e la nullità del decreto che dispone il giudizio.

La giurisprudenza di merito del Tribunale di Roma si inserisce nel filone di quell’orientamento giurisprudenziale secondo cui la possibilità di applicare anche alle persone giuridiche il rito immediato disciplinato dall’art. 453 c.p.p. consegue al generale rinvio effettuato dall’art. 34 D.Lgs. 231/01 alle norme del codice di procedura penale, non potendosi ravvisare elementi che ne impediscano l’applicazione. Questa volta, però l’ottava sezione del Tribunale di Roma si pronuncia su un aspetto specifico e dichiara la nullità del decreto che ha disposto il giudizio immediato nei confronti di una società per azioni, chiamata a rispondere ex D.Lgs. 231/01 per fatti di corruzione commessi da soggetti apicali dell’organizzazione societaria, in ragione dell’omissione dell’interrogatorio del legale rappresentante. A parere dei giudici, infatti, tale omissione determina il difetto di uno dei presupposti di legge per l’instaurazione del rito e, pertanto, deve essere sanzionata con la nullità ex artt. 178 lett. c) e 180 c.p.p.

Sul punto, il Collegio osserva come il vizio dedotto dalla difesa della società non possa ritenersi sanato dall’applicazione, nel caso di specie, di una misura cautelare interdittiva nei confronti dell’ente, adottata all’esito della procedura disciplinata dall’art. 47 D.Lgs. 231/01. Per un verso, infatti, si afferma che la richiesta cautelare del pubblico ministero ben possa equipararsi all’invito a comparire ex art. 375 c.p.p., laddove essa contenga «l’indicazione degli elementi e delle fonti di prova assimilabili al contenuto previsto dall’art. 375, comma 3, c.p.p.». Per altro verso, al pari di quanto previsto per il giudizio immediato instaurato nei confronti di una persona fisica, si rimarca la necessità di informare preventivamente l’ente della possibilità di procedere con le forme di cui all’art. 453 c.p.p., pur non determinandosi alcuna nullità in caso di omissione dell’avviso nell’ipotesi in cui l’interrogatorio del legale rappresentante abbia comunque luogo.

Info

Legal Tailoring
Via Rockefeller 43 – 09128, Cagliari
info@LegalTailoring.it

Credits:

Developed by Alberto Barrago
Photography by Gianluca Asunis